Comunicati stampa
Ventun aziende enogastronomiche d’eccellenza ne «La Piazza del Gusto»

L’area tematica è stata riproposta e ampliata dopo il successo dell’anno scorso

 

Dopo il successo dell’edizione «zero» dell’anno scorso, Al.Fiere Eventi ha deciso di ampliare «La Piazza del Gusto», l’area tematica in cui trovano spazio stand gastronomici con prodotti d’eccellenza locali e di alcune regioni italiane, introducendo diverse novità.

I visitatori troveranno 21 aziende d’eccellenza che proporranno prodotti uno diverso dall’altro da degustare e acquistare. Si spazierà dal dolce al salato con sapori che sapranno conquistare anche i palati più esigenti, perché si tratta di proposte selezionate ad hoc e una diversa dall’altro.

«L’area ha, fin da subito, riscosso molto interesse tra diverse realtà – spiegano da Al.Fiere Eventi -. In poco tempo, tutti gli spazi disponibili sono stati prenotati».

Nella nuova area tematica, i visitatori troveranno:

«Allevamento Moris» di Caraglio, con la rinomata mozzarella di bufala e i prodotti del caseificio con materie prime che arrivano dal suo allevamento di bufale;

«Azienda agricola Ghigo Miranda» di Bagnolo Piemonte, con miele polline, propoli, aloe, cera, succhi di mirtillo e derivati;

«Cascina Masueria» di Murazzano con nocciole Igp Piemonte (in guscio, sgusciate, tostate, in granella, in farina), pasta di nocciole, crema gianduja e semilavorati;

«Caseificio storico Amatrice» di Amatrice (Rieti) con i suoi formaggi pecorini;

«Chalet 1400» di Limone Piemonte con prodotti gastronomici artigianali;

«Cometa Rosario» di Francavilla Fontana (Brindisi) con i taralli pugliesi;

«Consorzio L’Escaroun» di Demonte che lavora per valorizzazione la razza ovina sambucana, proponendo salame di pecora e agnello sambucano, e per la promozione della valle Stura.

«Cuneo Vini» di Cuneo che vende all’ingrosso e al dettaglio vini italiani ed esteri;

«Edtmeier Edeltraud» di Merano (Bolzano) con torte sacher, strudel e brezen;

«Erbe di montagna del dottor Baghino» di Pianfei con il suo laboratorio artigianale di produzione, confezione e vendita di erbe aromatiche, spezie, sali, tè, tisane, miele, frutta disidratata, sughi disidratati, risotti, funghi;   

«Felsen Speck» di Naturo (Bolzano) che porterà in Fiera il rinomato speck della tipica zona di produzione in Trentino Alto Adige;

«La Fattoria 1946 di Occelli» di San Defendente di Cervasca che promuove l’attività e-commerce di prodotti di gastronomia di produzione propria oltre ai suoi conosciuti formaggi tipici piemontesi;  

«Le Batiaje di Casa Vincenti» di Barge con batiaje, paste di meliga, amaretti morbidi;

«L’orto in fiore» di Torino con frutta fresca di stagione;

«Oleificio dei fiori» di Fara in Sabina (Rieti) con prodotti oleari, sott’olio e a base di olio Evo;

«Panificio D’Angelo» di Roccavione, laboratorio artigianale che produce grissini, pane della valle Gesso, biscotteria, piccola pasticceria secca, torte di nocciola;   

«Qualcosa di dolce» di Torino con caramelle artigianali alla frutta, pralinati, croccanti, liquirizia artigianale;   

«Salumeria fratelli Riberi» di Fossano con prodotti realizzati nella sua salumeria artigianale;

«Società agricola San Biagio» di Mondovì, allevamento pesci di acqua dolce e trasformazione. Porta in Fiera: filetto di trota fresco, grigliata, affumicata, polpette, in carpione, guance di trota sott'olio, terrina e ragù di trota, salame di trota;   

«Tallone Ilario» di Caraglio con parmigiano reggiano e grana padano;   

«Valle Stura» di Genola con latte, formaggi e yogurt;

«Verde libri» di Luserna San Giovanni, la libreria della Fiera;

Inoltre ne «La Piazza del Gusto» si potranno mangiare diversi piatti con proposte adatte a tutti i palati.

Grazie alla sinergia tra Confartigianato e Coldiretti, è nato il progetto «Agri-Arti», attraverso il quale le mani sapienti degli artigiani preparano proposte culinarie con ingredienti genuini e di qualità che provengono dalle aziende agricole locali. Le proposte spaziano tra: insalate varie, verdure fresche e grigliate, antipasti piemontesi (vitello tonnato, trota, giardiniera), ravioli del plin, carne alla griglia, taglieri, salumi e formaggi con marmellate e salse, frutta, vino.

Nell’area dedicata al cibo si trovano anche le proposte di «AssoPiemonte Dop e Igp» con formaggi piemontesi, «Azienda agricola Detti Niva» di Lauriano (Torino) con gnocco fritto servito con salumi e formaggi vari; «Dolci artigianali» di Asti; «Famù Bistrò» di Cuneo con Tumin Burger e yogurt da passeggio; «M** Bun» di Rivoli (Torino) con agrihamburgheria e slowfast food; «Mondofood» di Mondovì con pizza in pala, caffè Vergnano, gelati Pepino, polenta, gnocchi, cocktail e bibite e «Stragood» di Asti con piadine, sfilatini, carne di suino a piatto e panini, taglieri di salumi e formaggi, salsiccia di Bra, patate, Crudo Cuneo e formaggi Dop, alette di pollo.