Comunicati stampa
La Grande Fiera d’Estate in piazza d’Armi a Cuneo promossa a pieni voti

Oltre 130.000 visitatori hanno premiato la scelta coraggiosa di Al.Fiere Eventi

L’aspettativa era di poter accogliere 100.000 visitatori in 9 giorni. Ma la risposta del pubblico è andata decisamente oltre, superando tutte le previsioni: i visitatori stimati sono stati 130.000. La 42^ edizione della Grande Fiera d’Estate, quella della svolta con il ritorno in piazza d’Armi a Cuneo, l’anticipo in un periodo più strategico e l’ingresso libero, è stata promossa a pieni voti.

La scelta di Al.Fiere Eventi, società che organizza e allestisce la kermesse, è stata coraggiosa e il flusso ininterrotto di pubblico, con picchi intensi in diversi momenti dei due fine settimana e cinque serate di apertura, l’ha premiata.

«Una scommessa vinta grazie al lavoro di squadra con l’amministrazione comunale  - spiega Massimo Barolo, amministratore unico di Al.Fiere Eventi -. Abbiamo lavorato in sinergia con il Comune di Cuneo per riportare la nostra manifestazione in centro città, perché “Cuneo è Fiera”, come dice lo slogan di quest’anno, e noi siamo fieri di essere a Cuneo. Abbiamo avuto, fin da subito, il sostegno dei nostri espositori, storici e nuovi, che credono, come noi, in questo progetto. Ma anche delle associazioni di categoria, di commercianti e residenti, e dei tanti visitatori che hanno scelto la Fiera di Cuneo e i suoi prodotti di qualità».

Premiate dai consumatori le aziende che, in 800 stand, hanno saputo raccontare idee innovative e proporre soluzioni per la casa, il lavoro o il tempo libero a pubblico da tutto il Piemonte, dalla Liguria e dalla Francia. Nelle 81 ore di apertura degli stand, gli espositori hanno seminato contatti, dai quali raccoglieranno frutti nei prossimi mesi, e hanno posto le basi per instaurare collaborazioni con altre aziende presenti, perché la Fiera è il luogo in cui le idee s’incontrano e le innovazioni ne producono altre.

Anche l’ampliata «Piazza del Gusto», l’area in cui 21 aziende hanno esposto i loro prodotti d’eccellenza e dove i visitatori hanno potuto mangiare piatti preparati con ingredienti selezionati, ha riscosso un notevole consenso da parte del pubblico.

L’appuntamento è per la 43^ edizione, nel 2018, con altre novità perché «l’innovazione è nel dna della Fiera – conclude Barolo – e il nostro obiettivo è quello di migliorare sempre».